MONITORAGGIO TERRITORIO



Il monitoraggio del territorio deve avvenire tenendo conto di tutte le infrastrutture di base, ad iniziare dalle Strade, Risorse Idriche, Fogne, Elettricità, Telecomunicazione, Ospedali, per poi passare alle attività produttive presenti.

In questo modo gli amministratori locali e i cittadini dispongono della fotografia del territorio e degli sviluppi, passati e futuri, previsti dal piano regolatore comunale e dalle varianti urbanistiche, con la possibilità di effettuare le proprie osservazioni, anche tramite i nuovi organismi Istituzionali comunali attivati. 

Con l'attivazione delle Assemblee delle categorie professionali comunali settoriali, ad esempio per il settore edile, sono diversi i soggetti da coinvolgere, non certamente a titolo esaustivo, ditte, lavoratori, ingegneri, architetti, geometri, ragionieri, fornitori edili, produttori locali, ecc. , di cui il Comune, ma anche i cittadini, non dispongono ancora di dati elaborati e certificati.

I settori professionali hanno la necessità di essere monitorati costantemente, in quanto rappresentano il termometro dell'economia locale, tuttavia, numerose sono le resistenze ad introdurre le metodologie innovative disponibili.

Commenti